Qual è il pneumatico adatto alla mia auto? Trova misure e caratteristiche

Qual è il pneumatico adatto alla mia auto? Trova misure e caratteristiche

Quando si ricerca il pneumatico più adatto per la propria auto è bene tenere presente che diversi veicoli supportano misure differenti, anche se in genere in numero limitato. Per verificare quelle compatibili è sufficiente consultare il libretto di circolazione, in esso sono presenti dei codici in sequenza (ad esempio "205 / 55 R16 91H") che riportano nell'ordine:

  • la larghezza del pneumatico in millimetri (255 mm nel caso del nostro esempio);
  • l'altezza del fianco pneumatico in percentuale rispetto alla larghezza della gomma (55 nell'esempio);
  • la tipologia di pneumatico (radiale o diagonale, "R" nell'esempio, quindi radiale);
  • il diametro del cerchione in pollici (16 nell'esempio);
  • l'indice di carico o limite di carico che può sopportare una sola gomma alla massima velocità auspicabile (91 nell'esempio);
  • l'indice della velocità che una gomma può raggiungere mantenendo un livello di sicurezza adeguato ("V" nell'esempio).

Nel caso in cui si vogliano scoprire le misure precise di un pneumatico attualmente montato sul cerchio dell'auto le stesse informazioni sono reperibili sul fianco della gomma e impresse in rilievo.
Se l'automobile utilizzata non dovesse essere particolarmente datata, quasi sicuramente di tratterà di un pneumatico di tipo radiale. La tipologia indica nello specifoco il modo in cui le filettature degli strati di tessuto gommato (o "carcassa") vengono posizionate al di sotto del battistrada. Ad oggi è abbastanza raro imbattersi in pneumatici di tipo diagonale che vengono classificati tramite la lettera "D".

Tipologia a parte, scomponendo la sequenza precedendemente illustrata troviamo innanzitutto la larghezza del pneumatico, in pratica la distanza tra la parete interna ed esterna della gomma. Tale valore viene poi utilizzato per definire il rapporto tra altezza e larghezza, nel nostro esempio abbiamo quindi che l'altezza del fianco della gomma corrisponde al 55% della sua larghezza che misura 255 mm.

Segue il valore relativo al cerchio, è sempre bene ricordare che tale dato viene espresso in pollici e non in centimetri, in questo caso infatti viene utilizzata un'unità di misura ("inch") mutuata dal mondo anglosassone che viene impiegata diffusamente oltreoceano.
Attualmente la standardizzazione internazionale fissa la lunghezza di un pollice a 25.4 mm o 2.54 cm, nel caso del nostro esempio 16 pollici corrispondono quindi a 40.64 cm.

L'indice di carico e l'indice (o categoria) della velocità compongono una sigla alfanumerica dove il primo valore è espresso tramite un numero e il secondo attraverso una lettera.
L'indice di carico corrisponde alla capacità massima di carico del pneumatico alla più elevata velocità auspicabile. Per legge (e per motivazioni legate alla sicurezza) non è possibile montare pneumatici associati ad un indice di carico inferiore a quello previsto per un determinato veicolo, mentre è possibile utilizzare gomme con un indice di carico superiore, anche se in linea generale ciò potrebbe determinare una maggiore usura delle gomme, un consumo più elevato di carburante e un assetto di guida più rigido.

L'indice di velocità, l'ultimo valore della sequenza, viene espresso tramite una scala che comprende 32 classificazioni: da "A1" a "A8" e fino a "Y". Montare pneumatici con un indice di velocità inferiore a quello previsto è vietato, ma esiste un'eccezione per quanto riguarda l'uso di pneumatici invernali che possono essere associati ad un indice più basso di un solo livello di classificazione inferiore rispetto a quelli estivi, ad esempio da "N" a "M".
Non è invece vietato il passaggio a pneumatici con un indice di velocità più elevato, operazione che potrebbe determinare una migliore tenuta di strada e frenate più affidabili, andrebbe però considerato che un indice di velocità più elevato del previsto potrebbe significare anche una minore governabilità in presenza di un clima particolarmente freddo nonché un'usura più elevata delle gomme.

In generale è bene ricordare che non sono consentite misure differenti da quelle indicate all'interno del libretto di circolazione, qualsiasi modifica è quindi vincolata ad un aggiornamento di quest'ultimo.